EnglishItalian

Corso di Programmazione PLC Siemens per Principianti

Stai cercando un Corso di Formazione per imparare a Programmare i PLC da zero? IO PROGRAMMO offre un Percorso di Formazione per tutte le persone che vogliono programmare PLC da zero anche senza esperienza. Il corso è basato sul PLC Siemens S7-1200/1500, ma è adatto anche ad altre marche di PLC.

Industria 4.0: i 3 step per evolvere la tua azienda

L’ innovazione dell’industria 4.0 sta cambiando il modo di fare business. Con l’avvento della tecnologia e dell’Internet delle cose, le aziende sono ora in grado di connettersi con clienti e fornitori in modi nuovi e innovativi.

Questo sta provocando un cambiamento nella maniera di concepire le catene di approvvigionamento e sta aprendo la strada a una nuova era di operosità e produzione.

La quarta rivoluzione industriale sta avendo un grande impatto sul settore manifatturiero e per questo è importante che il tecnico alle prime armi ne comprenda il funzionamento.

Comprendendo le basi dell’Industria 4.0, il tecnico può essere preparato meglio a lavorare in un ambiente di produzione che fa sempre più affidamento sull’automazione e sullo scambio di dati.

Inoltre, la quarta rivoluzione industriale è destinata ad avere un forte impatto anche sui settori della logistica e della supply chain, per cui è importante che gli studenti conoscano questo concetto.

L’ industria 4.0 cos’è e quali sono i suoi componenti chiave

Rivoluzione 4.0 - A

Industria 4.0 è il termine utilizzato per descrivere la quarta rivoluzione industriale. Si tratta di un passaggio dai metodi di produzione tradizionali a quelli più digitalizzati e connessi.

I componenti chiave della quarta rivoluzione industriale sono:

1) L’Internet delle cose (IoT)

“internet of things” Si riferisce alla rete di oggetti fisici connessi a Internet e in grado di comunicare tra loro. Si tratta di oggetti come macchine industriali, veicoli ed elettrodomestici.

2) Big data e analisi

Le enormi quantità di dati generati dall’IoT possono essere utilizzate per ottenere informazioni su tendenze e modelli. Questo aiuta le imprese a prendere decisioni migliori e a migliorare le loro operazioni.

3) Cloud computing

Si tratta dell’uso di server remoti per archiviare ed elaborare i dati. Ciò consente alle imprese di accedere ai dati e alle applicazioni da qualsiasi parte del mondo.

4) Stampa 3D

È una tecnologia che consente di creare oggetti da modelli digitali. Viene spesso utilizzata nel settore manifatturiero per creare prototipi o piccoli lotti di prodotti.

5) Realtà aumentata

Si tratta dell’uso di immagini generate al computer per migliorare o sovrapporre gli oggetti del mondo reale. Può essere utilizzata per la formazione, la manutenzione e le riparazioni.

6) Integrazione orizzontale e verticale

Si tratta dell’integrazione di diversi sistemi e processi all’interno di un’azienda. Può contribuire a migliorare l’attivismo e la produttività attraverso una comunicazione ottimizzata.

7) Cybersecurity

Si tratta della protezione di reti e sistemi informatici da accessi non autorizzati e relativi danni . È importante prendere in considerazione la cybersecurity quando si implementano le tecnologie della quarta rivoluzione industriale.

8) Simulazioni e robot

Le simulazioni possono essere utilizzate per testare e ottimizzare i processi dei macchinari. I robot possono essere utilizzati per compiti ripetitivi o pericolosi.

9) Il gemello digitale

Questo è una replica digitale di un oggetto o di un sistema fisico. Può essere utilizzata per testare le modifiche prima che vengano implementate nel mondo reale.

Come nasce il termine industria 4.0

pmi e industry 4.0

Industria 4.0 (quarta rivoluzione industriale) è un termine coniato per la prima volta dal governo tedesco nel 2011. Si riferisce alla quarta rivoluzione industriale, caratterizzata dall’ascesa delle tecnologie digitali e dell’Internet degli oggetti.

Questo ha portato alla creazione di nuove opportunità per le imprese di connettersi con clienti e fornitori in modi nuovi e innovativi. Ha anche provocato un cambiamento di approvvigionamento e la logistica, aprendo la strada a una nuova era di efficienza e produttività.

Il concetto di industria 4.0 è stato sviluppato per aiutare la Germania a rimanere competitiva nell’economia globale. Il Paese è stato a lungo una potenza manifatturiera, ma era chiaro che il modello manifatturiero tradizionale non era più sufficiente nel volto della digitalizzazione.

L’ innovazione della quarta rivoluzione industriale è stata lanciata per aiutare le impresetedesche ad abbracciare la nuova era digitale e a rimanere all’avanguardia nell’economia globale.

Dalla sua nascita, il concetto di Industria 4.0 è stato adottato da molti altri Paesi e regioni ed è diventato una parola d’ordine nel mondo degli affari, in quanto le imprese corrono per adottare le ultime tecnologie e rimanere all’avanguardia.

Qual è l’impatto della quarta rivoluzione industriale sulle imprese

Nell’era dell’industria 4.0, le imprese sono in grado di connettersi con clienti e fornitori in modi nuovi e innovativi.

Con l’avvento della tecnologia e dell’Internet delle cose, le imprese stanno ora in grado di raccogliere dati e creare approfondimenti in tempo reale che prima non erano possibili.

Ciò si traduce in un processo decisionale più intelligente e in una catena di fornitura più agile. Inoltre, le imprese sono ora in grado di connettersi direttamente con i propri clienti, creando un rapporto più intimo.

Tutti questi cambiamenti hanno un impatto profondo sulle imprese. Stanno portando a una maggiore efficienza, produttività e soddisfazione dei clienti.

I vantaggi della transizione 4.0

I vantaggi dell’Industria 4.0 per le aziende

L’aspetto più importante è che consente una catena di approvvigionamento più efficiente ed efficace.

In passato, le fabbriche dovevano affidarsi a intermediari per entrare in contatto con fornitori e clienti. Questo comportava spesso ritardi e inefficienze nella catena di fornitura.

Con l’industria 4.0 e l’ industrial analytics invece, le imprese possono connettersi direttamente con i loro fornitori e clienti, il che significa che la catena di fornitura sia più snella ed efficiente.

Inoltre, la quarta rivoluzione industriale consente alle imprese di raccogliere dati e trend in modo più efficace. Questi dati possono essere utilizzati per migliorare i processi e prendere decisioni migliori.

Infine, l’Industria 4.0 consente anche una maggiore personalizzazione dei prodotti grazie ai molteplici enti di ricerca.

Ciò significa che le aziende possono soddisfare meglio le esigenze dei loro clienti, che porta a livelli più elevati di soddisfazione dei clienti.

Nel complesso, la quarta rivoluzione industriale è una svolta per le imprese.

Consente loro di essere più efficienti ed efficaci, offrendo al contempo una migliore esperienza ai clienti.

Non c’è quindi da stupirsi che la quarta rivoluzione stia rapidamente guadagnando popolarità e competitività tra le imprese di tutte le dimensioni.

I vantaggi dell’Industria 4.0 per i consumatori

Se i vantaggi dell’Industria 4.0 per le aziende sono numerosi, quelli per i consumatori sono altrettanto notevoli. Innanzitutto, l’ Industria 4.0 consente un’esperienza di acquisto più fluida e conveniente.

In passato, i consumatori dovevano recarsi nei negozi fisici per acquistare gli articoli.

Con l’Industria 4 .0, invece, i consumatori possono acquistare articoli online con pochi click. Questo non solo è più comodo, ma fa anche risparmiare tempo e denaro. Inoltre, l’Industria 4.0 consente alle fabbriche di offrire prodotti e servizi più personalizzati.

Ciò significa che i consumatori possono ottenere esattamente ciò che desiderano e di cui hanno bisogno, con conseguenti maggiori livelli di soddisfazione . Infine, l’ innovazione della quarta rivoluzione industriale porta anche a una riduzione dei prezzi per i consumatori.

Questo perché le imprese possono produrre articoli più efficientemente e quindi trasferire i risparmi ai consumatori.

Nel complesso, l’ Industria 4.0 è un vantaggio per le fabbriche e per i consumatori.

Le sfide affrontate dalle aziende nell’implementazione dell’ industria 4.0

La sfida più grande che le aziende devono affrontare quando implementano l’ industria 4.0 è la mancanza di comprensione di ciò che comporta.

C’è molta disinformazione in giro sull’ industria 4.0 e su ciò che può fare per le aziende.

Questa mancanza di comprensione può portare allo scetticismo e persino alla resistenza da parte dei dipendenti, che possono sentirsi minacciati dai cambiamenti della quarta rivoluzione industriale.

Tra le altre sfide che le imprese devono affrontare nell’implementazione dell’ Industria 4.0 vi sono:

1) La necessità di un elevato livello di investimenti in nuove tecnologie

2) La necessità per le imprese di ristrutturare i propri modelli di business per trarre vantaggio dall’ Industria 4.0

3) La necessità che i dirigenti e i manager abbiano una chiara comprensione di cosa sia la quarta rivoluzione industriale e di come possa portare benefici all’azienda

4) La necessità di un chiaro caso aziendale per gli investimenti nell’ Industria 4.0

5) La mancanza di standard e interoperabilità

6) Il rischio di attacchi informatici.

Tutto questo per un miglioramento globale, costi quel che costi!

Infine, un’altra sfida per la quarta rivoluzione industriale è la necessità di lavoratori qualificati in grado di operare e mantenere le nuove tecnologie. In molte parti del mondo c’è carenza di questo tipo di lavoratori .

Questo può rendere difficile per le aziende trovare il personale necessario per implementare l’ Industria 4.0 con successo.

Problem solving grazie all’ industria 4.0

Uno dei vantaggi principali dell’industria 4.0 è la capacità di risolvere i problemi in modo più rapido ed efficace.

Collegando macchine e dispositivi a Internet, le aziende possono raccogliere dati e analisi che le aiutano a identificare e risolvere i problemi più rapidamente.

Questo può far risparmiare tempo e denaro e migliorare la produttività complessiva.

Industrie smart manufacturing

Un impianto intelligente “smart” è una fabbrica dotata di sensori e sistemi di elaborazione dati in grado di raccogliere e analizzare i dati di produzione in tempo reale.

Ciò consente alle aziende di ottimizzare i processi produttivi, prevedere i guasti alle apparecchiature e migliorare il controllo della qualità. Gli impianti smart, o intelligenti, sono una componente chiave e stanno contribuendo a inaugurare una nuova era di automazione ed efficienza.

Smart manufacturing è un termine utilizzato per descrivere la prossima generazione di tecnologie di produzione, che comprendono robotica avanzata, sensori, elaborazione dei dati e intelligenza artificiale.

Queste tecnologie smart consentono alle aziende di ottimizzare i processi produttivi, prevedere i guasti delle apparecchiature e migliorare il controllo della qualità.

Questa è la vera definizione di smart manufacturing.

Che cos’è un impianto “intelligente” e come si differenzia dagli impianti tradizionali?

La differenza sostanziale tra gli impianti intelligenti e gli impianti tradizionali è la capacità di connettersi e comunicare con varie macchine e dispositivi per condividere informazioni e lavorare in modo più efficiente.

Gli impianti intelligenti utilizzano sensori, big data e intelligenza artificiale (AI) per automatizzare i processi e ottimizzare le prestazioni.

Mentre quelli tradizionali sono progettati per funzionare in modo indipendente, gli impianti intelligenti sono progettati per ciò significa che possono condividere informazioni e risorse tra loro per migliorare l’efficienza e la produttività.

Gli impianti intelligenti sono anche in grado di adattarsi ai cambiamenti della domanda più rapidamente rispetto agli impianti tradizionali. Questo perché possono utilizzare sensori e big data per prevedere i cambiamenti nella domanda dei clienti e regolare la produzione di conseguenza.

Che cos’è l’ Information technology?

L’informatica, spesso abbreviata in IT, è l’applicazione dei computer e delle apparecchiature di telecomunicazione per memorizzare, recuperare, trasmettere e manipolare i dati.

Il termine è spesso usato come sinonimo di computer e reti informatiche, ma in realtà comprende una gamma molto più ampia di tecnologie. Per definizione, si tratta di tutto ciò che va dallo sviluppo di nuove applicazioni software all’implementazione di sistemi di gestione aziendale.

Esempi di Industria 4.0

what is the fourth industrial revolution 4IR

Le imprese sono cambiate molto, dal motore a vapore all’automazione, dalla tecnologia delle informazioni alla rivoluzione digitale che ha inaugurato la cosiddetta “quarta rivoluzione industriale”

L’Internet degli oggetti: L’Internet delle cose (IoT) è una delle tecnologie chiave che guidano l’ Industria 4.0. L’IoT si riferisce alla crescente rete di oggetti fisici connessi a Internet e in grado di comunicare tra loro.

Questa connettività consente alle imprese di raccogliere dati e informazioni dai loro prodotti e dalle loro attività in tempo reale.

l’ Industria 4.0 consiste nell’utilizzare la tecnologia per creare nuovo valore nell’ industria manifatturiera e in altri settori ed è il prossimo passo nell’evoluzione della produzione industriale, reso possibile dai progressi nella potenza di calcolo, nelle comunicazioni e nell’analisi dei dati.

L’ Industria 4.0 cambierà il nostro modo di vivere e lavorare, proprio come hanno fatto le precedenti rivoluzioni industriali.

Alcuni esempi di applicazioni dell’ Industria 4.0 includono:

Tag RFID, sensori e altri strumenti internet of things che possono tracciare la posizione e le condizioni dei prodotti lungo tutta la catena di fornitura

stampa 3D che consente la personalizzazione e la produzione su richiesta

Tecnologie di realtà virtuale e di realtà aumentata che possono essere utilizzate per la formazione e lo sviluppo dei prodotti nelle linee di produzione

Cloud computing e archiviazione che consente l’analisi dei dati e la collaborazione in tempo reale per l’ acquisizione dati

Robotica e automazione che possono migliorare l’efficienza e il controllo della qualità attraverso il machine learning

Questi sono solo alcuni esempi di come le varie rivoluzioni e l’ Industria 4.0 hanno cambiato il modo di operare delle imprese e delle persone, sfruttando la potenza della tecnologia, le aziende possono ottenere un vantaggio competitivo e migliorare i loro profitti.

Casi pratici di industria 4.0

Un’azienda del settore ingegneristico che ha utilizzato con successo l’ industria 4.0 è Siemens. Sin dagli albori dell’industrializzazione, Siemens ha utilizzato le tecnologie digitali per collegare macchine, prodotti e persone in modo nuovo.

Oggi è un fornitore leader di soluzioni di automazione industriale e digitalizzazione.

Inoltre, tutto questo ha fatto in modo di migliorare le relazioni con i clienti creando una customer experience più connessa.

Con l’avvento della tecnologia, le aziende sono ora in grado di connettersi con i clienti in modi nuovi e innovativi.

Questo sta provocando un cambiamento nel modo in cui vengono progettate le catene di approvvigionamento e la logistica, aprendo la strada a una nuova era di efficienza e produttività.

Creando un’esperienza più l’esperienza del cliente collegata, le imprese possono migliorare la soddisfazione e la fedeltà dei clienti.

L’Industria 4.0 può anche contribuire a ridurre i costi e a migliorare l’efficienza. In passato, le aziende si sono affidate a processi manuali e all’intervento delle persone per portare a compimento le attività.

Tuttavia, con l’avvento della tecnologia, le macchine sono ora in grado di svolgere un numero sempre maggiore di attività senza la gestione delle persone.

altri casi pratici di industry 4.0 possono essere:

1. L’azienda svizzera di cioccolato Barry Callebaut

ha utilizzato la tecnologia Industry 4.0 per creare una “fabbrica intelligente” a Zurigo. La fabbrica è dotata di sensori che tracciano il processo di produzione e di robot in grado di adattarsi alle variazioni della domanda. Ciò consente all’azienda di produrre piccoli lotti di cioccolato su misura in base alle esigenze del cliente .

2. La casa automobilistica tedesca BMW

ha utilizzato la tecnologia Industry 4.0 per ottimizzare il proprio processo produttivo. Collegando macchine e impianti, l’azienda è riuscita a ridurre del 30% il tempo necessario per produrre un’auto.

3. Il produttore giapponese di elettronica Sony

ha utilizzato la tecnologia Industry 4.0 per creare una “fabbrica digitale” nel 2016. La fabbrica utilizza sensori per monitorare il processo di produzione e apportare modifiche al volo. Questo ha permesso a Sony di ridurre i tempi di produzione del 40%.

4. Il rivenditore americano Walmart

ha utilizzato la tecnologia Industry 4.0 per migliorare la propria supply chain. Collegando i dati di fornitori, negozi e clienti, Walmart è riuscita a ridurre i tempi di produzione del 40%

Che cosa dovrebbero fare le aziende per rendere la loro forza lavoro a prova di futuro?

È importante che le aziende diano valore ai propri dipendenti che lavorano sui propri impianti, perché sono loro i responsabili del successo dell’azienda. Per mantenere un ambiente di lavoro positivo, il gruppo dipendenti deve essere trattato con equità e rispetto.

Se il gruppo dipendenti si sentono apprezzati e valorizzati, saranno più produttivi e innovativi. Le aziende che investono sui propri dipendenti hanno maggiori probabilità di crescita.

Ecco alcuni suggerimenti per le imprese che vogliono essere a prova di futuro per la loro forza lavoro:

1. Formare i dipendenti sulle nuove tecnologie e sul loro utilizzo.

2. Incoraggiate la creatività e l’innovazione della vostra forza lavoro.

3. Promuovere il lavoro di squadra e la collaborazione nel gruppo dipendenti.

4. Premiate i dipendenti che accettano nuove sfide.

Competenze digitali per l’Industria 4.0 

industria 4.0 italia

Le competenze digitali per l’Industria 4.0 comprendono un’ampia gamma di abilità e conoscenze, dall’alfabetizzazione informatica di base a competenze più specialistiche in settori come la sicurezza informatica o l’analisi dei dati.

Per avere successo e la crescita nell’era digitale, i lavoratori devono essere in grado non solo di utilizzare la tecnologia, ma anche di capire come funziona e come può essere utilizzata per migliorare la qualità del lavoro.

Il rapido ritmo del cambiamento nel mondo del lavoro è guidato dall’Industria 4.0, Questa nuova era è caratterizzata dalla convergenza di tecnologie digitali e fisiche che sta trasformando fabbriche, catene di fornitura e logistica.

Il risultato è un processo produttivo più connesso, automatizzato e intelligente, più rispondente alle esigenze dei clienti.

INDUSTRIA 4.0, le conseguenze della pandemia

La pandemia ha avuto un impatto significativo sull’Industria 4.0. Molte aziende sono state costrette a chiudere i battenti, provocando una diminuzione della domanda di beni e servizi.

Ciò ha provocato un effetto negativo lungo tutta la filiera, con conseguente carenza di materie prime e componenti.

Inoltre, la pandemia ha determinato una carenza di lavoro, dato che molti lavoratori sono stati costretti a rimanere a casa.

La pandemia ha avuto un forte impatto anche sul modo di operare delle aziende.

Con l’aumento del lavoro a distanza, molte imprese hanno dovuto rivalutare i loro modelli di business e le loro operazioni.

Questo ha portato a una maggiore attenzione per l’automazione e la digitalizzazione, in quanto le aziende si sforzano di rimanere produttive anche in un periodo di crisi.

Tutti questi fattori hanno avuto un forte impatto sull’Industria 4.0, determinando cambiamenti che probabilmente saranno permanenti.

La pandemia ha accelerato l’adozione di nuove tecnologie e processi e ha costretto le imprese a rivalutare le proprie attività. Nel mondo post-pandemia, l’Industria 4.0 sarà più importante che mai.

Le nuove skills e professioni della transizione 4.0

Le nuove competenze e professioni dell’Industria 4.0 includono analisti di dati, esperti di sicurezza informatica e tecnici di stampa 3D. Gli analisti di dati sono necessari per dare un senso alle enormi quantità di dati generate dall’Internet degli oggetti.

Gli esperti di sicurezza informatica sono necessari per proteggere le aziende da attacchi e furti online. i tecnici sono necessari per gestire la nuova generazione di stampanti 3D utilizzate per creare parti e prodotti.

L’industria 4.0 sta cambiando anche il metodo di operare delle aziende. Le imprese sono ora in grado di connettersi con clienti e fornitori in modi nuovi e innovativi.

Questo sta provocando un cambiamento nel modo in cui vengono progettate le catene di approvvigionamento e la logistica, aprendo la strada a una nuova era di efficienza e produttività.

Come si può notare, le competenze e le professioni dell’Industria 4.0 sono molto diverse da quelle del passato.

Questo perché la tecnologia e la gestione dei sistemi utilizzati sono molto diversi da quelli del passato. Se volete essere all’avanguardia della nuova era del business, è necessario avere le informazioni e le giuste competenze e svolgere la giusta professione. Siete pronti per l’Industria 4.0?

Sai come appoggiarti a questa evoluzione senza fare danni?

Il problema principale di tutti i tecnici alle prime armi è la mancanza di esperienza. Possono sapere come usare la tecnologia, ma non sanno come ripararla quando si guasta.

Se un tecnico alle prime armi non ha familiarità con l’Industria 4.0, potrebbe non sapere come utilizzare la nuova tecnologia e i nuovi sistemi. Questo può portare a errori e ritardi nel processo produttivo.

Inoltre, potrebbe non sapere come riparare la tecnologia in caso di guasto. Ciò può comportare sprechi di produttività e un aumento dei tempi di inattività.

Se volete avere più informazioni sull’Industria 4.0, guardate la nostra videolezione sull’argomento. In questa lezione discuteremo dei cambiamenti in atto nel settore e delle competenze e professioni necessarie per avere successo nella nuova era del business.

Clicca Qui e Guardalo Subito >>>

Condividi ora questa guida con i tuoi contatti: