Nei contenuti precedenti abbiamo visto i DB globali e i DB dโ€™istanza con le loro differenze.

๐๐ฎ๐ž๐ฌ๐ญ๐š ๐ฏ๐จ๐ฅ๐ญ๐š ๐ฏ๐ž๐๐ข๐š๐ฆ๐จ ๐ง๐ž๐ฅ ๐๐ž๐ญ๐ญ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐จ ๐š๐ฅ๐œ๐ฎ๐ง๐ข ๐๐ž๐ข ๐ฅ๐จ๐ซ๐จ ๐œ๐จ๐ง๐ญ๐ž๐ง๐ฎ๐ญ๐ข.

I DB possono essere creati sia manualmente, sia in maniera automatica.

Nel primo caso le variabili da usare allโ€™interno del software, vengono inserite una per una manualmente.

Nel secondo caso tale operazione puรฒ essere svolta automaticamente, ovvero inserendo delle strutture di dati create precedentemente.

Questo รจ un metodo congeniale da usare quando si va a creare un software con strutture di variabili simili.

Va da se, che conviene crearne una e successivamente richiamarla dove si ritiene opportuno.

Supponiamo che il progetto da creare richieda una serie di Pulsantiere uguali.

La cosa ideale da fare รจ appunto crearne una, riutilizzandola piรน volte.

๐๐ฎ๐ž๐ฌ๐ญ๐จ ๐ญ๐ข๐ฉ๐จ ๐๐ข ๐ฌ๐ญ๐ซ๐ฎ๐ญ๐ญ๐ฎ๐ซ๐ž ๐ฌ๐ข ๐ซ๐ž๐š๐ฅ๐ข๐ณ๐ณ๐š๐ง๐จ โ€œ๐œ๐ซ๐ž๐š๐ง๐๐จ ๐๐ž๐ข ๐ฌ๐ž ๐๐ข ๐๐š๐ญ๐ขโ€, (๐”๐ƒ๐“) ๐œ๐จ๐ง ๐ฅ๐š ๐Ÿ๐ฎ๐ง๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ž ๐š๐ฉ๐ฉ๐จ๐ฌ๐ข๐ญ๐š, ๐จ๐ฌ๐ฌ๐ข๐š: 

Tipi di dati PLC / Aggiungi Nuovo Set Di Dati.

Si aprirร  una finestra, che nel nostro caso, va rinominata โ€œPulsantieraโ€, nella quale inserire le variabili necessarie.

Pertanto inseriremo:

Pulsante di Start

Pulsante di Stop

Pulsante di Reset

Pulsante dโ€™Emergenza

Selettore Manuale / Automatico.

Fatto ciรฒ possiamo procedere nel creare I DB o gli FB.

A questo punto nei parametri dello stesso, tramite un semplice trascinamento (Drag end Drop) inseriremo la Struttura pulsantiera.

Questa operazione va fatta tante volte, per quanto sarร  il numero delle pulsantiere necessarie, come ad esempio:

Pulsantiera 1

Pulsantiera 2

Pulsantiera 3

Ecc.


๐๐ฎ๐จ๐ข ๐ข๐ง๐ญ๐ฎ๐ข๐ซ๐ž ๐Ÿ๐š๐œ๐ข๐ฅ๐ฆ๐ž๐ง๐ญ๐ž ๐œ๐ก๐ž ๐ช๐ฎ๐ž๐ฌ๐ญโ€™๐จ๐ฉ๐ž๐ซ๐š๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ž ๐Ÿ๐š ๐ซ๐ข๐ฌ๐ฉ๐š๐ซ๐ฆ๐ข๐š๐ซ๐ž ๐ฎ๐ง๐š ๐ช๐ฎ๐š๐ง๐ญ๐ข๐ญ๐šฬ€ ๐ง๐จ๐ญ๐ž๐ฏ๐จ๐ฅ๐ž ๐๐ข ๐ญ๐ž๐ฆ๐ฉ๐จ.

A questo punto siamo pronti per utilizzare e distribuire nel nostro software secondo le nostre necessitร  le strutture appena create. 

La struttura puoi essere create ed inserita manualmente allโ€™interno di un FB nella “๐ฌ๐ž๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ž ๐ฉ๐š๐ซ๐š๐ฆ๐ž๐ญ๐ซ๐ข / ๐ข๐ง๐ฌ๐ž๐ซ๐ž๐ง๐๐จ ๐’๐ญ๐ซ๐ฎ๐œ” come tipo di dati, successivamente creare tutte le variabili.


Si evince facilmente che col sistema UDT, nel caso in cui nascesse lโ€™esigenza di aggiungere unโ€™ulteriore variabile, comune a tutte le pulsantiere, una volta creata verrร  riportata a tutte le altre.

Nel caso delle altre strutture, ogni modifica dovrร  essere apportata manualmente.

Naturalmente lโ€™utilizzo di queste strutture, va valutato secondo il progetto che si sta sviluppando.

A presto.

Desideri elevare le tue competenze tecniche e diventare un esperto nel campo dei PLC con la formazione Siemens?

Mi presento, sono il Dott. Strongoli Alessandro, e ti invito a scoprire il nostro percorso di formazione avanzato, ideale sia per tecnici individuali sia per team aziendali. Offriamo una formazione flessibile e completa, disponibile online per un apprendimento autonomo, da remoto per interazioni dirette o direttamente in loco nella tua azienda.

Sei un tecnico alla ricerca di crescita professionale o unโ€™azienda che vuole potenziare le abilitร  del suo team?

La nostra formazione Siemens รจ la soluzione che fa per te. Clicca qui per accedere alla formazione online o richiedere interventi personalizzati presso la tua azienda. Cresci professionalmente con noi, inizia oggi il tuo percorso formativo Siemens.

Accedi Ora alla Piattaforma e Scopri le Nostre Offerte Formative >>>

Dott. Strongoli Alessandro
CEO IO PROGRAMMO srl

Condividi ora questa guida con i tuoi contatti: